Marco Malvanldi è tornato!


Marco Malvaldi mette in scena un altro dei suoi esilaranti gialli con "Negli occhi di chi guarda". Nel Podere Pianetti, proprio sulle bellissime colline toscane, vivono due gemelli di sessant’anni. Alfredo e Zeno se la sono sempre passata molto bene, vivendo con le ricchezze e le proprietà di famiglia. Quando Raimondo, il maggiordomo diventato molto amico del suo datore di lavoro Zeno, viene trovato morto tutti accusano Alfredo che è rimasto senza soldi e che da giorni cercava di decidere del patrimonio famigliare. I due gemelli avevano infatti richiesto un particolare consulto medico per capire chi dei due morirà prima e solo chi vivrà di più deciderà come spendere i soldi guadagnati nel corso degli anni dai loro patriarchi. L’omicidio del vecchio Raimondo mette però a soqquadro i piani dei due gemelli che si trovano così invischiati negli indagini e costretti loro stessi a capire cosa sia successo per scongiurare le accuse verso Alfredo. Poi all’improvviso riemerge una vecchia storia che raccontava il maggiordomo: diceva di possedere un quadro di Ligabue originale dopo aver passato con il pittore stesso alcuni anni in manicomio. Il dipinto però non è stato mai visto da nessuno e dopo aver perquisito in lungo e in largo tutto il Podere non ve n’è traccia. Ma sarà mai esistito? E se sì a rubarlo è stato l’assassino dello stesso Raimondo? Il caso sembra davvero difficile da risolvere e il colpevole è proprio insospettabile. In "Negli occhi di chi guarda" la verità si scoprirà solo quando un secondo cadavere verrà allo scoperto.